500 AnnibalCaro

 

ANNIBALE CARO - Vita ed opere di un protagonista della cultura del XVI secolo

Terza Edizione


Segnalibro allegato alla seconda edizione del libr di Giulietta Bascioni su Annibal Caro - gennaio 2007

 

A Giulietta Bascioni Brattini si deve un accurato volume, impreziosito da numerose immagini e documenti,dal titolo: "Annibal Caro. Vita ed opere di un protagonista della cultura del XVI secolo". La pubblicazione, uscita in questi giorni e realizzata in occasione dei cinquecento anni della nascita del grande letterato civitanovese, dopo la prefazione di Maria Grazia Capulli, si snoda lungo un interessante itinerario storico-culturale volto a restuire la ricchezza della personalità e dell'opera del personaggio.

(Arianna Fermani - Corriere Adriatico)

 

Probabilmente ricordano in tanti gli endecasillabi di grande musicalità dell'Eneide tradotta dal "nostro" Annibal Caro, mandati giù a memoria quando imparare a memoria la poesia epica serviva ad esercitare la ment. Ma sono pochi, forse, a conoscere questo grande concittadino nato 500 anni fa, ai suoi tempi persona rispettabilissima e di cultura raffinata. Le celebrazioni della nascita di Annibal caro, che l'Amministrazione ccomunale si appresta ad organizzare, dovranno quantomeno servire a riscoprire il grande filologo e traduttore, come negli anni '80 venne riscoperto il ballerino e coreografo Enrico Cecchetti, venerato nel mondo ma illustre sconosciuto nella nostra terra. Una buona mano, per colmare la lacuna, la dà Giulietta Bascioni Brattini, presidente della Biblioteca comunale e ricercatrice, che di Annibal Caro, proprio in vista delle commemorazioni, ha tracciato un esauriente biografia condensandola in un volumetto di 128 pagine, di stile sobrio e lettura veloce, con ampio corredo di foto e note. Un volumetto che, oltre alle notizie essenziali sul personaggio, offre anche uno spaccato del florido periodo in cui visse, sui Grandi che gli diedero lustro, sui fermenti artistici e culturali del Rinascimento che hanno nobilitato la storia del nostro Paese. Un libro da leggere soprattutto nelle scuole, oltre che per gusto ed esigenze personali. E' un impegno quello della Brattini, che rende onore ad un personaggio che dà nome a vie, scuole, librerie e teatri ma che pochi conoscono.

(Giuliano Forani - Il Resto del Carlino)

 

Logo della Banca delle Marche Spa, sponsor della terza edizione del libro.

(Edizione realizzata con il contributo della Banca delle Marche)

 

[Torna indietro]