Centro Studi Civitanovesi

Nasce nel 1986 e sono quindi ben 21 anni che, a vario titolo, anima e partecipa alla vita culturale di Civitanova Marche, riunendo studiosi ed appassionati di storia, arte, letteratura, archeologia, locali e non.

Collabora in maniera sinergica con svariate realtà culturali civitanovesi, in maniera particolare con l’Amministrazione Comunale e soprattutto con la Biblioteca Comunale “Silvio Zavatti”, dove si riunisce normalmente il primo lunedì del mese alle ore 21.30, tranne che neò mese di agosto. Ha al suo attivo decine di pubblicazioni ed innumerevoli eventi organizzati relativi al suo territorio, in particola modo la Collana “Civitanova. Immagini e Storie”. Attualmente il Coordinatore è Alvise Manni.

Nel 2009 ha scelto di costituirsi come Associazione Autonoma.

STATUTO-REGOLAMENTO

NATURA E SCOPO

1 – Il Centro Studi Civitanovesi operante presso la Biblioteca Comunale “S. Zavatti” di Civitanova Marche, istituito nel 1986 con il nome di “Centro Studi Città di Civitanova Marche – Settore storia locale” e riformato nel 2005, promuove mediante pubblicazioni, conferenze e altre iniziative, studi e ricerche sui vari aspetti della storia e della cultura di Civitanova Marche e dell’area civitanovese.

2 – Il Centro Studi Civitanovesi ha carattere culturale ed esclude qualunque scopo di lucro. Ha sede nei locali della Biblioteca Comunale “S. Zavatti” di Civitanova Marche, dove si tengono periodicamente le sue assemblee.

I COMPONENTI E L’ASSEMBLEA

3 – Sono componenti di diritto del Centro Studi Civitanovesi coloro i quali dal verbale risultano presenti all’assemblea tenuta il 7 marzo 2005.

4 – Coloro i quali, condividendone la natura e lo scopo, desiderano entrare a far parte del Centro Studi Civitanovesi, devono presentare una domanda scritta motivata di adesione che sarà discussa nella assemblea successiva. L’eventuale accoglimento o rifiuto motivato della richiesta sarà comunicato verbalmente all’interessato dal Coordinatore del Centro Studi entro due mesi. Ogni nuovo componente acquisisce immediatamente il diritto di votare e di essere eletto.

5 – Entro il 31 dicembre di ogni anno viene redatto l’elenco dei componenti del Centro Studi Civitanovesi valido per il successivo anno solare.

6 – In qualsiasi momento il Centro Studi Civitanovesi si riserva il diritto di dichiarare decaduti, con una votazione a maggioranza semplice in assemblea, quei componenti che non partecipano alle assemblee senza plausibili motivazioni.

7 – Durante le assemblee i componenti discutono e propongono tutte le attività e le iniziative comprese nella natura e negli scopi del Centro Studi.
Le votazioni dell’assemblea sono valide solo quando sono presenti un terzo più uno dei componenti del Centro Studi.
Ciascun componente può chiedere di mettere ai voti una proposta. Se la maggioranza dei presenti acconsente, si procede alla votazione, che avviene per alzata di mano. Le proposte vengono approvate a maggioranza semplice dei presenti.

IL COORDINATORE

8 – Il Coordinatore viene eletto a scrutinio segreto nella prima assemblea di ogni anno solare, dopo che è stato redatto l’elenco dei componenti del Centro Studi e prima che siano stati eletti i membri del Comitato scientifico, e resta in carica per l’anno in corso.
Il numero legale per l’elezione del Coordinatore è pari ai due terzi dei componenti del Centro Studi Civitanovesi. La maggioranza richiesta è quella semplice. E’ possibile votare per delega scritta.
Nel caso non siano presenti i due terzi dei componenti, l’elezione viene aggiornata alla successiva assemblea, la quale è valida quale che sia il numero dei presenti.

9 – Il Coordinatore convoca per le vie brevi e presiede le assemblee del Centro Studi Civitanovesi, lo rappresenta e parla a suo nome, tiene i contatti con il Consiglio di Biblioteca, il Comune di Civitanova Marche, gli enti locali, la stampa e gli altri organi di informazione.
Può delegare un altro componente del Centro Studi a svolgere le sue funzioni in sua assenza.
Può costituire temporaneamente commissioni ristrette che si occupano di una particolare questione.
Designa ed incarica il segretario verbalizzante, scelto tra i componenti del Centro Studi.
Autorizza per le vie brevi la partecipazione alle assemblee di eventuali ospiti esterni dopo aver vagliato preventivamente le motivazioni presentate da uno o più componenti.

10 – In caso di dimissioni del Coordinatore, si procede all’elezione di un nuovo Coordinatore che resta in carica sino al termine dell’anno in corso.

IL COMITATO SCIENTIFICO

11 – Il Comitato scientifico è composto da sette membri.
Ne fanno parte di diritto il Presidente del Consiglio di Biblioteca, il Direttore della Biblioteca Comunale di Civitanova Marche e il Coordinatore del Centro Studi Civitanovesi.
Gli altri quattro membri vengono eletti annualmente, a scrutinio segreto, dai componenti del Centro Studi Civitanovesi riuniti in assemblea nel mese di gennaio di ogni anno, dopo l’elezione del Coordinatore.

12 – Il Comitato scientifico ha il compito di vagliare i testi proposti al Centro Studi Civitanovesi dai suoi componenti o da soggetti esterni per la pubblicazione nei volumi curati dallo stesso Centro. Esso ha la facoltà di accettare o di rifiutare motivatamente, a maggioranza semplice dei suoi membri, la pubblicazione dei testi proposti, dando comunicazione della sua decisione agli autori proponenti e all’assemblea del Centro Studi.

13 – Il Comitato scientifico, in collaborazione con l’assemblea, cura fattivamente tutti gli adempimenti legati alla pubblicazione, alla presentazione al pubblico dei volumi e ad ogni altra iniziativa culturale promossa dal Centro Studi.
Il Comitato scientifico, prima della pubblicazione di ogni singolo contributo, articolo o saggio, chiede ed ottiene l’autorizzazione scritta definitiva alla stampa da parte del relativo autore.
Il Comitato scientifico segue le fasi di stampa dei volumi curandone la correzione delle bozze, l’impaginazione, la scelta delle fotografie e ogni altra scelta di carattere grafico e tipografico in concerto con i singoli autori di ciascun contributo fino alla pubblicazione dei testi.
Il Comitato non è responsabile per eventuali problemi di tipo grafico-editoriale che possano insorgere nel corso della stampa e/o nelle fasi successive ad essa.

14 – Il Comitato scientifico, se lo ritiene opportuno, si può riunire anche separatamente dagli altri componenti del Centro Studi Civitanovesi.

MODIFICHE ALLO STATUTO

15 – Eventuali modifiche e aggiornamenti del presente Statuto potranno essere apportati con voto favorevole dei due terzi dei componenti del Centro Studi.